L’IDEA

Innovare il tradizionale approccio al mondo dei tartufi, dando a voi amanti di questo eccellente prodotto una “lente di ingrandimento” per osservare, scoprire e riscrivere insieme a noi una storia tutta nuova.

Fondare un brand giovane, saldamente ancorato alla tradizione di una famiglia di tartufai da 3 generazioni, ma moderno e attuale, capace di osare e sperimentare. 

“Il tartufo rappresenta la perfezione della natura e delle sue creature, e noi di Bento siamo onorati di potervi raccontare ad ogni assaggio questa affascinante storia di equilibri, attese, sapori” 

~ Benedetto Eramo ~

I NOSTRI PRODOTTI

La qualità che state cercando, noi possiamo garantirla seguendo 2 principi fondamentali e inviolabili:

Equilibrio perfetto, che significa rispettare sempre la natura e i suoi tempi, lasciando avverare il miracolo della crescita del tartufo, e

Sintonia uomo-animale, imprescindibile elemento di successo in quel gioco di squadra che si chiama “cerca”

EQUILIBRIO E SINTONIA

IL NOSTRO SHOP

Visita il nostro Shop online e delizia il tuo palato con i nostri prodotti.

Essere nelle vostre tavole o nelle occasioni un po’ speciali, è un lusso che cerchiamo di meritarci con un lavoro attento e accurato 

~ BENTO TARTUFI ~

STORIA del TARTUFO

Gli aneddoti riportati dimostrano che il tartufo, in latino viene definito  Tuber, era assai apprezzato alla tavola dei Romani, i quali raccolsero certamente dagli Etruschi l’uso culinario di questo fungo. Nel primo secolo d.C., grazie al filosofo greco Plutarco di Cheronea, si tramandò l’idea che il prezioso fungo nascesse dall’azione combinata dell’acqua, del calore e dei fulmini.

Da qui trassero ispirazione vari poeti; uno di questi, Giovenale, spiegò l’origine del prezioso fungo come frutto di un fulmine scagliato da Giove in prossimità di una quercia (albero ritenuto sacro al padre degli Dèi). Poiché Giove era anche famoso per la sua prodigiosa attività sessuale, al tartufo da sempre si sono attribuite qualità afrodisiache.

Ma il tartufo suggerì pure concetti totalmente diversi. Per alcuni “scienziati” dell’epoca, il suo aroma era una sorta di “quinta essenza” che provocava sull’essere umano un effetto estatico. Il tartufo quindi come sublime sintesi della soddisfazione dei sensi a rappresentare l’essenza di un piacere superiore.

La rarità dei tartufi dipende da fattori ambientali oltre che stagionali. Le annate di siccità sono sfavorevoli alla formazione dei tartufi e in questi casi il loro prezzo sale. L’Italia è uno dei maggiori produttori mondiali e esprtatori di tartufi. In Italia e in Francia la coltivazione del tartufo è in fase sperimentale.

CONTATTACI